BOOKING

LOCALITA'

STRUTTURA

DAL

Al

CAMERE

ADULTI

BAMBINI

CERCA

CREA TUO

VIAGGIO

LOCALITÀ

AVVISI E BANDI

05 Dic 2016 - Capodanno in Abruzzo nell'ambito di Abruzzo Open Day 2016 
Per progetti, eventi, attività, manifestazioni e spettacoli

  • TERRITORIO

    Il nostro è un territorio ricco di biodiversità, risorse paesaggistiche e storico - culturali. L'obbiettivo principale del nostro progetto è creare una proposta organica che raccolga al suo interno le diverse peculiarità territoriali, ambientali e storico-paesaggistiche in prospettiva di forme di turismo rispettose dell'ambiente naturale ed integrate con il territorio e le sue realtà socio-economiche.

    Di seguito alcune delle esperienze rurali che si possono vivere sul nostro territorio:

     

    Raccolta dello zafferano e dei tartufi

    Durante il periodo della raccolta del tartufo è possibile partecipare alla cerca e alla raccolta di questo prezioso tubero, che può essere degustato presso tutti i ristoranti. Accompagnati dagli esperti cavatori e dal loro cane, l'escursione nel bosco alla ricerca del tartufo unisce l'emozione al divertimento.

     

     

     

     

    Lavoro nei campi

    Le popolazioni hanno le loro fondamenta nell'agricoltura, nell'antico legame dell'uomo con la terra, che da sempre ha accompagnato la nascita e la crescita delle collettività. Le condizioni egli stili di vita e di lavoro dei nostri antenati sono ripercorse e custodite oggi con grande interesse: presupposto questo essenziale perché se ne possa conservare memoria, anche nei più giovani. Di qui l'importanza di celebrazioni ed iniziative che raccontano la civiltà contadina: il suo fascino, ma anche le sue difficoltà e le sue fatiche.

     

    Esperienze come la semina, raccolta e sfioratura dello zafferano, la vendemmia, la raccolta degli asparagi selvatici si possono rivivere nel suggestivo borgo di Goriano Valli (frazione di Tione degli Abruzzi) presso l'Azienda Agricola Vigna di More, dove è possibile prenotarsi anche per trascorrere un intero week-end con vitto e alloggio gratuiti e vivere da protagonisti questi eventi.

     

    La raccolta dello zafferano si ripete ogni mattina all'alba, prima che la luce del sole faccia aprire i fiori, per tutto il periodo della fioritura, fra la seconda metà di ottobre e la prima di novembre. Il lavoro viene eseguito a mano ed i fiori raccolti sono riposti in ceste di vimini. Il raccolto viene poi portato all'interno di una casa tipica del posto dove si da inizio alla sfioratura che consiste nella separazione degli stimmi dagli stami e dal fiore campanulato e si mettono ad essiccare accanto alla fiamma del caminetto. Il lavoro va eseguito a mano e deve essere ultimato entro la sera, altrimenti lo zafferano rischia di guastarsi e il raccolto della giornata compromesso.

     

    Attività Ecocompatibili

    Il Convento San Giorgio a Goriano Valli, fondato nel 1610, rappresenta una sfida lanciata da Legambiente, che nel 1998 ha preso in gestione la struttura conventuale seicentesca, per farne un centro di attività eco-compatibili in un territorio, quello del Sirente-Velino, tradizionalmente legato ad un'economia rurale. Il complesso è in grado di ospitare attualmente 64 persone, e i grandi ambienti permettono lo svolgimento di diverse attività. Il convento è ritornato a vivere diventando la fucina di un grande numero di attività, seminari, stage, progetti di volontariato di diversa durata. Vi si svolgono anche week-end e campi estivi di volontariato, con lavori di manutenzione dell'edificio, riqualificazione del giardino e svariate attività nell'orto, attività nel territorio circostante come la creazione di sentieri, cartellonistica, etc. Tra le diverse attività citiamo la lavorazione della lana con i ferri o con l'uncinetto, che ha rappresentato per lungo tempo una delle principali attività femminili all'interno di un'economia basata soprattutto sulla pastorizia e sull'agricoltura, ha non solo lo scopo di trasmettere i vecchi saperi ma anche di dimostrare che è possibile praticare, anche oggi, un'economia sostenibile in armonia con l'ambiente esterno. Durante le lunghe passeggiate nei dintorni del Convento si raccolgono piante che verranno poi utilizzate per la preparazione di sciroppi, tisane, creme e liquori e si potranno incontrare orchidee, asfodeli, viole, ranuncoli, artemisie, pulsatille, genziane e tanti altri fiori piante e alberi. Lungo il cammino si imparerà a riconoscere anche le tracce e i segni che gli animali lasciano al loro passaggio: lupi, orsi, cervi, cinghiali, caprioli, aquile, falchi, rapaci notturni vivono con noi nei boschi e sulle montagne di questo bellissimo Parco.

     

Via XXIV Maggio, snc

Rocca Di Mezzo 67048 (AQ)

 

C.F. 01894910668



Privacy