BOOKING

LOCALITA'

STRUTTURA

DAL

Al

CAMERE

ADULTI

BAMBINI

CERCA

CREA TUO

VIAGGIO

LOCALITÀ

AVVISI E BANDI

06 Mar 2017 - ABRUZZO OPEN DAY EDIZIONE SUMMER 2017 
Avviso Esplorativo

  • ROCCA DI CAMBIO

    • Il Paese

      Rocca di Cambio è un piccolo centro montano in provincia di L’Aquila, nel cuore dell’Abruzzo. Con i suoi 1434 metri sul livello del mare, è il Comune più alto di tutto l’Appennino. Il paese è situato nella parte settentrionale dell’Altopiano Velino-Sirente, oggi noto come Altopiano delle Rocche, di cui fanno parte anche le località di Rocca di Mezzo, Rovere, Ovindoli e Terranera. È un territorio che merita di essere conosciuto per gli usi, i costumi, le tradizioni, per l’inconfondibile sapore della sua cucina, per la storia della sua gente intessuta per lungo tempo di fatiche, di povertà e di privazioni. Fino a 50 anni fa Rocca di Cambio viveva di magra agricoltura, di piccoli allevamenti ovini e bovini. Infatti solo dall’inizio degli anni Cinquanta, nell’economia locale, si sono avvertiti i primi segnali di un positivo cambiamento dovuto al Sindaco Dott. Aldo Jacovitti; questi ha guidato il Comune dal 1951 per tre amministrazioni con capacità ed entusiasmo, dedicandosi principalmente alla rivalutazione del centro storico, alla viabilità, al settore alberghiero ed allo sviluppo turistico.

      La creazione della stazione sciistica di Campo Felice è stato il suo maggior impegno, e la spinta che ha determinato una precisa inversione di tendenza nell'economia locale. Negli anni '65, '66, e '68 Rocca di Cambio, saliva alla ribalta nazionale come sede di tappa del Giro d’Italia; furono e rimangono tre occasioni indimenticabili per la storia di questo paese, che il Sindaco Jacovitti, volle offrire alla sua gente.

      Personaggi del mondo sportivo, del giornalismo, della televisione, tutti lì, in quel piccolo centro montano: Torriani, Zavoli, De Zan, Merckx, Anquetil, Gimondi, Adorni, Raschi, Altig, Motta, Taccone. Tutti ebbero parole di elogio per Rocca di Cambio. In occasione della tappa del 1965 fu organizzata una manifestazione parallela che vide il paese unirsi in gemellaggio con la cittadina svizzera di Saas Fee (1802 m.s.l.m.) anch’essa, quell’anno, sede di una tappa del Giro. Promotori di questa simpatica iniziativa furono i due Sindaci dell’epoca: il già citato dott. Aldo Jacovitti e Hubert Baumann.

      Tra i tanti protagonisti del mondo della cultura, dello sport e della politica che sono stati ospiti di Rocca di Cambio, non possiamo non ricordare l’abruzzese Ignazio Silone (che qui scriss l’ultimo capitolo del celebre romanzo "Uscita di Sicurezza"). Oggi, Rocca di Cambio con i suoi 478 abitanti, è un affermato centro di turismo e sport invernali che molti prediligono anche come meta per le vacanze estive.

    • Arte e Cultura

      Chiesa Madre di Santa Maria o dell'Annunziata

      Edificata nel XVI secolo, la chiesa ha il corpo composto da tre navate e custodisce un pregevole, fonte battesimale del 1569 in pietra bianca a base esagonale. La Chiesa Madre, fu restaurata la prima volta nel 1967 e inaugurata il 9 luglio dello stesso anno, e un secondo restauro fu fatto nel 1999 e il 20 giugno dello stesso anno. Oggi la Chiesa dell'Annunziata si erge in tutta la sua originaria magnificenza e custodisce importanti opere d'arte. Fra le altre: una statua in legno policromo raffigurante S.Lucia attribuita ad un artista abruzzese del '400, una Via Crucis in terracotta patinata di Sirio Ferri, un crocefisso in ceramica dello stesso autore, l'Annunciazione opera dello scultore Pietro Romano.

       

      Collegiata di San Pietro o chiesa della Madonna

      La Collegiata di San Pietro si trova nel punto più alto del paese. La chiesa è a navata unica e presenta nove altari. In quello centrale è ricavata una nicchia che accoglie la statua in legno e maiolica di S.Pietro risalente al X secolo.  Da notare, infine, il campanile che ospitava tre campane di cui una di oltre 6 quintali, la Torre crollata negli anni '40 ma rimasta come emblema del paese ed un affresco che, secondo la tradizione popolare, è associato ad un miracolo avvenuto nel 1822.  L'affresco della Madonna del Rosario, posto sull'originario altare gentilizio della famiglia Marinangeli fu scoperto il 13 luglio 1822. Collegiata di San Pietro"Il sacrestano salì a suonare i tocchi alle ore ventuno e trovò che la tela di quel primo altare si era rovesciata. Osservò meglio e si accorse che con la caduta della tela era apparsa una bellissima immagine della Madonna del Rosario, anteriore alla erezione dell'altare gentilizio, affrescata al muro, assai bella. Pieno di gioia per la scoperta risalì il campanile e cominciò a suonare a distesa.  La gente affluì dai prati e vide, ammirò, implorò. Ci fu anche un segno: un tale Rimualdo Pietropaoli, storpio da tanto tempo, si sentì guarito e lasciò le stampelle, come ricordo appese all'altare. L'avvenimento fu la scintilla di un grande incendio: in seguito ad esso la popolazione del paese ritrovò la sua madre ed acquistò quella spiccata devozione al Rosario che la distinse. " . Da allora questo ritrovamento viene festeggiato ogni anno. Affresco della Madonna del Rosario dopo il restauro del 2006.

       

      L'Abbazia di Santa Lucia

      E' una chiesa in stile romanico sita a circa 2 Km da Rocca di Cambio, risale al XII secolo, ed è monumento nazionale. All'interno sono custoditi pregevoli affreschi che risalgono al XII-XIII secolo come opera di insigni pittori abruzzesi di scuola giottesca, e rappresentano scene della vita di S. Lucia, della Passione, della Resurrezione e dell'Assunzione di Maria Vergine, nonché l'Ultima Cena che occupa una intera parete.  La facciata della chiesa si presenta sobria con un portale del XV secolo e una piccola finestrella a forma di ruota del periodo medievale. Il campanile a vela è stato aggiunto nel settecento. L'interno è suddiviso in tre navate, con un ampio presbiterio senza absidi.

       

      La Fontana del Rognone

      La Fontana ultracentenaria del Rognone è datata 1881. La grande vasca-abbeveratoio, originariamente disposta trasversalmente alla fontana, venne spostata nell'attuale posizione nei primi anni '50.

       

       

       

       

       

       

       

    • Gallery

    • Contatti

      Ufficio Turistico Pro-Loco Rocca di Cambio

      Tel. / Fax [+39] 0862 918100

      proloco@roccadicambio.it

      www.comune.roccadicambio.aq.it

Via XXIV Maggio, snc

Rocca Di Mezzo 67048 (AQ)

 

C.F. 01894910668

 



Privacy